Non visualizzi correttamente questa newsletter?
BMV.BZ.IT
La newsletter della Biblioteca Medica Virtuale Numero 133, gennaio 2018
Oggi

imgCome valutare le dichiarazioni sugli effetti dei trattamenti? Come compiere scelte informate? Un compito difficile che il progetto The informed health choices, promosso da un team internazionale e multidisciplinare, ha cercato di semplificare. Lo ha fatto formulando una lista di 36 enunciati che possono essere insegnati, e applicati, per prendere decisioni, sia al personale sanitario, sia a cittadine e cittadini.

Tra questi 36 enunciati ne sono stati individuati 12 che meritano una particolare diffusione e che riportiamo qui. Per gli altri rimandiamo al documento The Informed Health Choices (IHC) Key Concepts 2017.

I trattamenti possono essere dannosi, spesso si esagerano i benefici e si ignorano o minimizzano i potenziali danni. Pochi trattamenti sono sicuri al 100%.

Le esperienze personali, “aneddotiche”, sono una base inaffidabile per stabilire gli effetti della maggior parte dei trattamenti.

L’associazione non si identifica con la causa, un “esito” può essere associato a un trattamento, ma non essere stato causato da esso.

La pratica comune non sempre è basata sulle evidenze. Trattamenti utilizzati ampiamente, o da molto tempo, non sono necessariamente benefici o sicuri.

I trattamenti più recenti, o più costosi, le novità, non sono necessariamente migliori.

Le opinioni delle/degli esperti non sono necessariamente giuste. Da sole non bastano a fornire una base affidabile per decidere sui benefici o i rischi dei trattamenti.

Fare attenzione ai conflitti di interesse: possono essere alla base di dichiarazioni fuorvianti sugli effetti dei trattamenti.

Per stabilire gli effetti di un trattamento è necessario che questo sia stato confrontato con altri trattamenti.

I gruppi che si confrontano dovrebbero essere simili.

I soggetti di una ricerca non dovrebbero sapere a quale trattamento sono sottoposti.

Il risultato di un solo confronto tra trattamenti può essere fuorviante. Considerare i risultati di tutti i confronti ben condotti.

Studi di piccole dimensioni, con pochi esiti, di solito non sono sufficientemente informativi e possono essere fuorvianti.

I vantaggi superano gli svantaggi?

Nell’anno appena concluso si è parlato tanto di bufale, fake news, disinformazione. Iniziative come il progetto The informed health choices sono uno strumento per valorizzare un’informazione corretta, basata sulle evidenze, e difendersi da quella che non lo è.

Visto per voi

Il sito del New England Journal of Medicine si rinova, o meglio si “rivitalizza”, come ci tiene a sottolineare l’editoriale che presenta le novità. L’obiettivo della riprogettazione del sito è rendere più semplice trovare i diversi contenuti: non solo articoli, ma anche video, elementi interattivi, risorse didattiche, animazioni, interviste, quiz. Naturalmente un editoriale non basta a presentare il nuovo look. Sono disponibili due video, entrambi accessibili online.

Join us on Facebook
News
Vaccini
Quali i fattori associati all’esitazione vaccinale? Quale il ruolo di pediatre e pediatri? A queste e a altre domande risponde una ricerca italiana pubblicata su Vaccine.

Alcol e salute del cervello
Anche il consumo moderato di alcol sarebbe associato a effetti avversi sul cervello, secondo uno studio pubblicato sul BMJ.

Parto pretermine
Secondo uno studio dell’Università di Napoli Federico II, l’uso del pessario cervicale potrebbe ridurre il tasso di parti pretermine in donne con cervice accorciata.
Eventi
Il dott. Google e la Salute
La ricerca delle informazioni sanitarie sul web e il ruolo di Google e dei social media.
Bolzano, 7 febbraio 2018

19. Jahrestagung des EbM-Netzwerks
Brücken bauen – von der Evidenz zum Patientenwohl.
Graz, 8-10 marzo 2018

Riunione annuale Cochrane in Italia 2018
Tra prove di efficacia e pratica clinica.
Milano, 9 marzo 2018

Congresso Nazionale Medicina e Pseudoscienza
Alimentazione, salute, pseudoscienza e falsi miti gli argomenti trattati.
Roma, 6-8 aprile 2018
LINEE-GUIDA
Oncologia
Sono state approvate le Linee di indirizzo sui percorsi nutrizionali nei pazienti oncologici. Obiettivo del documento: ridurre le complicanze conseguenti alla malnutrizione, e facilitare il recupero dello stato nutrizionale e della salute fisica.

Disturbi alimentari nell’infanzia e nell’adolescenza
Il BMJ pubblica una sintesi delle linee guida NICE recentemente aggiornate.

TOS in postmenopausa
Il JAMA pubblica una revisione sistematica e uno statement sulla terapia ormonale sostituiva nelle donne in postmenopausa nella prevenzione di patologie croniche.
UpToDate Anywhere
Avete già usato UpToDate Anywhere, l'applicazione riservata agli utenti BMV? Per sapere come funziona: UpToDate, vademecum per l'accesso dalla BMV (PDF: 370 Kb).
Vuoi collaborare? Se, consultando le riviste accessibili tramite la Biblioteca Medica Virtuale, scopri un articolo di particolare interesse o attualità, puoi segnalarlo alla redazione; non esitare comunque a contattarci per ogni altra informazione.
[SUBSCRIPTIONS]