Versione tedesca del sito
NEWS DALLA LETTERATURA SCIENTIFICA

MICI e depressione: il legame è confermato

Venerdì 09 Novembre 2018

C’è un rischio aumentato per i pazienti con depressione di sviluppare una malattia infiammatoria cronica intestinale (MICI), ma il rischio si riduce tra quelli che assumono farmaci antidepressivi.

Anche se il legame tra disturbi dell'umore ed entrambe le forme di MICI – colite ulcerosa e morbo di Crohn – non è inedito, lo studio pubblicato su Gut è il primo a considerare l'associazione temporale tra depressione e successiva diagnosi di MICI, nonché il primo a considerare l'influenza della terapia antidepressiva sul rischio.

“In particolare, i nostri risultati indicano che l'uso selettivo di inibitori del reuptake della serotonina (SSRI) è associato a un rischio ridotto di sviluppare sia morbo di Crohn sia colite ulcerosa”, scrivono gli autori. Inoltre, una “recente revisione sistematica ha mostrato che la terapia antidepressiva può effettivamente essere utile nelle MICI, migliorando la prognosi attraverso il controllo dei sintomi e gli effetti anti-infiammatori”.

Per valutare queste relazioni, i ricercatori hanno condotto uno studio di coorte retrospettivo utilizzando i dati di The Health Improvement Network (THIN) del Regno Unito identificando 5.727.655 pazienti eleggibili, di età compresa tra 10 e 90 anni, e confrontando quelli  che hanno avuto una diagnosi di depressione (n = 403.665) tra il 1996 e il 2012 con gli altri. L'esito primario era ovviamente una diagnosi di MICI.

Durante un follow-up mediano di 6,7 anni, 203 pazienti (0,05%) con depressione e 1589 (0,03%) pazienti nel gruppo di controllo hanno sviluppato il morbo di Crohn e 539 (0,13%) pazienti con depressione e 4675 (0,09%) nel controllo una colite ulcerosa.

Dopo aggiustamento per età, sesso, stato socioeconomico, comorbilità, obesità, stato di fumo, ansia e farmaci antidepressivi, il rischio di sviluppare MICI tra i pazienti con depressione era più di due volte superiore rispetto a quelli senza depressione.

Ancora non è stato stabilito Il meccanismo collega depressione MICI. Probabilmente un ruolo lo svolge l'interazione di alti livelli di ormoni dello stress associati a depressione e marcatori sierici di infiammazione cronica associati alle MICI.

“Il legame tra MICI e depressione non è affatto sorprendente: sempre più ricerche hanno confermato il ruolo significativo dell'asse dell'intestino-cervello non solo nella sindrome dell'intestino irritabile e nei disturbi della motilità ma anche nelle malattie infiammatorie intestinali”, conferma Alyssa M. Parian del Johns Hopkins Hospital di Baltimora.

Fonte:
Frolkis AD et al. Depression increases the risk of inflammatory bowel disease, which may be mitigated by the use of antidepressants in the treatment of depression. Gut. Published Online First: 18 October 2018. doi: 10.1136/gutjnl-2018-317182
 

Data di ultimo aggiornamento:19/11/2019  - Tutti i diritti riservati © 2019
Provincia Autonoma di Bolzano - Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative
Ufficio Ordinamento sanitario