Versione tedesca del sito
NEWS DALLA LETTERATURA SCIENTIFICA

75 trial e 11 revisioni sistematiche al giorno: strategie di sopravvivenza

Mercoledì 29 Settembre 2010

Su PLoS Medicine Hilda Bastian, Paul Glasziou e Iain Chalmers fanno una stima dell'attuale produzione scientifica in medicina e cercano di stabilire delle priorità.

Attualmente vengono pubblicati una media di 75 trial e 11 revisioni sistematiche al giorno, e ogni anno vengono arruolate in trial più di due milioni di persone; solo una piccola percentuale delle ricerche condotte è analizzata in revisioni sistematiche aggiornate. Ciò significa che vengono condotti trial i cui risultati sono inutilizzabili senza la contestualizzazione di una revisione sistematica.

Come superare dunque il triplice ostacolo rappresentato dalla crescita nella produzione dei trial, dalla crescente complessità dei metodi di elaborazione delle review e dall’esiguità delle risorse disponibili?
 
L’autrice e gli autori dell’articolo propongono di:

- evitare di finanziare e produrre trial inutili e concentrarsi su quelli necessari, cioè su quelli che riguardano problemi rilevanti per le/i pazienti, per la clinica e per le politiche sanitarie;
- dare la priorità alle revisioni sistematiche;
- semplificare la metodologia alla base dell’aggiornamento delle revisioni sistematiche e fare in modo che forniscano risposte valide per la maggior parte delle domande delle/dei pazienti;
- rendere tali risorse open access.

Il messaggio chiave dunque è: meno trial, più revisioni sistematiche. Un messaggio che l’articolo pone in una prospettiva storica, ripercorrendo rapidamente le tappe fondamentali nella metodologia dei trial e delle revisioni sistematiche. In questo modo si realizzerebbe anche quanto auspicato da Archie Cochrane trenta anni fa, e cioè che per tutti i trial randomizzati controllati ci siano delle sintesi critiche.

Fonte:
Bastian H, Glasziou P, Chalmers I. Seventy-five trials and eleven systematic reviews a day: how will we ever keep up? PLoS Med, 2010; 7(9): e1000326. doi:10.1371/journal.pmed.1000326

 

Data di ultimo aggiornamento:10/12/2019  - Tutti i diritti riservati © 2019
Provincia Autonoma di Bolzano - Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative
Ufficio Ordinamento sanitario