Versione tedesca del sito

RICERCA VELOCE NELLE RIVISTE E NELLE BANCHE DATI

Title or content:      
Biblioteche
Lunedì 22 Marzo 2010

 

Azienda sanitaria della provincia autonoma di Bolzano ^

Biblioteca Comprensorio Sanitario di Bolzano 
Indirizzo: via L. Boehler 5, 39100 Bolzano
Tel. 0471/907961
Persona di riferimento: Irene Demattio
URL: http://www.asdaa.it/it/strutture-ospedali.asp
email:
irene.demattio@asbz.it;
elisabeth.montel@asbz.it
;
Ragioneria@asbz.it

Comprensorio Sanitario di Bressanone
Direzione sanitaria:  Dr Karl Lintner
Indirizzo: Via Dante 51, 39042 Bressanone
Tel. 0472- 812061
Horand Meier, Presidente del consiglio bibliotecario e referente aziendale della biblioteca virtuale.
Persona di riferimento: Irmgard Eisenstecken, assistente di biblioteca
URL: http://www.asdaa.it/it/strutture-ospedali.asp
email:
horand.meier@provinz.bz.it
;
horand.meier@sb-brixen.it;
wifin@sb-brixen.it;
ecfin@as-bressanone.it


Comprensorio Sanitario di Brunico
Indirizzo: Via Ospedale 11, 39031 Brunico
Tel. 0474-586043
Ufficio economato provveditorato: Winkler Werner
URL: http://www.asdaa.it/it/strutture-ospedali.asp
email:
Werner.Winkler@sb-bruneck.it;
Gregorio.Rungger@sb-bruneck.it
;
contabilita@as-brunico.it


Comprensorio Sanitario di Merano
Indirizzo: Via Karl-Wolf 46 , 39012 Merano
Tel. 0473-264801
Persone di riferimento: Arnold Tröger, Direttore dell'Ufficio biblioteca; Renate Margesin, assistente di biblioteca
URL: http://www.asdaa.it/it/strutture-ospedali.asp
email:
renate.margesin@asbmeran-o.it
;
Arnold.Troeger@asbmeran-o.it
;
buc@asbmeran-o.it


Biblioteca Scuola Provinciale Superiore di Sanità Claudiana
Indirizzo: Via Lorenz Böhler 13, 39100 Bolzano
Tel. 0471/067220
Fax: 0471/067211
Orari: lunedì: dalle ore 10.00 alle ore 18.00; da martedì a giovedì: dalle ore 8.00 alle ore 18.00; venerdì: dalle ore 8:00 alle ore 17.00
URL: http://sebinaopac.claudiana.bz.it/SebinaOpac/SebinaYOU.do?locale=ITA#0
Persona di riferimento:
Maurizio Grilli, Responsabile della biblioteca
e-mail:

Altre regioni ^

Trentinosalute.net
Il portale Trentinosalute.net offre agli operatori sanitari e a quanti sono interessati ai temi della salute la Biblioteca virtuale (libri e dossier on line), l'Archivio (leggi, regolamenti e piani) nonché documentazione sulle attività di formazione, di ricerca, di comunicazione e marketing sociale del Servizio sanitario del Trentino e una rassegna periodica delle notizie inerenti la sanità, le professioni sanitarie e la normativa di settore.

BIBLIOSAN
Il Sistema Bibliosan promosso dal Ministero della Salute si avvale della rete delle biblioteche degli Enti di ricerca biomedici italiani. Vi aderiscono le biblioteche degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS), degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali (IZS), dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS), dell'Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza sul Lavoro (ISPESL), dell'Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali (ASSR). Bibliosan mette a disposizione di tutti i medici e ricercatori degli Enti di Ricerca Biomedici aderenti al sistema un cospicuo pacchetto di risorse informative e di strumenti ad hoc per recuperarle. Circa 4000 riviste in formato elettronico e full-text, scaricabili direttamente via web, oltre all'utilizzo di strumenti quali ACNP, NILDE, NILDE Utenti, RefWorks ed AtoZ, costituiscono oggi le principali risorse a disposizione.

Biblioteca Centrale dell'Area Biomedica - Università degli Studi di Cagliari - Cittadella Univesitaria di Monserrato
Nata nel 1997 presso la nuova "Cittadella Universitaria" di Monserrato, fa parte del progetto di riorganizzazione complessiva dei servizi di informazione e documentazione della Facoltà di Medicina e Chirurgia e del Dipartimento di Studi in Scienze Biologiche nei suoi diversi indirizzi, progetto collegato al complessivo sviluppo del Sistema Bibliotecario di Ateneo. Alla biblioteca hanno afferito inizialmente i Dipartimenti di Biologia Sperimentale, Scienze Applicate ai Biosistemi, Citomorfologia, Neuroscienze. La biblioteca ha successivamente accolto il patrimonio di numerosi altri Dipartimenti e Istituti della Facoltà di Medicina e Chirurgia, in particolare, collezioni di riviste non più attive, annate precedenti quella in corso di riviste correnti, una sezione di libri antichi e di pregio.

Biblioteca Centrale E. Meneghetti - Verona
La biblioteca possiede una raccolta di 45.000 volumi, di cui 13.000 monografie e un patrimonio di circa 1.300 testate di periodici dei quali 700 correnti. Sono inoltre presenti materiali non cartacei (cd-rom con banche dati bibliografiche, videocassette specialistiche, microfiches). L'accesso alle riviste elettroniche supera i 5.000 titoli. L'intero patrimonio bibliografico è stato inserito nel Catalogo Collettivo d'Ateneo.

Biblioteca Istituto Superiore di Sanità - Roma
La biblioteca opera a supporto dell'attività svolta dall'Istituto ed è specializzata nella documentazione scientifica di ambito biomedico-sanitario. Il patrimonio documentario a stampa è costituito da oltre 9.000 periodici di cui circa 2.100 in arrivo corrente; le monografie sono circa 200.000 e sono state ordinate secondo i sistemi di classificazione della National Library of Medicine e della Library of Congress. Le raccolte librarie comprendono inoltre pubblicazioni di enti nazionali ed internazionali, farmacopee, atti ufficiali, testi di legislazione sanitaria e letteratura grigia costituita per lo più da rapporti tecnici. Infine, la recente evoluzione verso il formato digitale ha favorito lo sviluppo di una ricca raccolta di periodici elettronici, oltre a numerosi documenti e banche dati online. Tra le raccolte speciali si segnala un fondo di libri rari e di pregio stampati tra il XVI secolo e la prima metà del XX. La Biblioteca raccoglie e diffonde, inoltre, tutta la documentazione ricevuta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità in qualità di WHO Documentation Centre.

Biblioteca Medica Arcispedale Santa Maria Nuova - Reggio Emilia
Specializzata in biomedicina, è rivolta sia al personale dell'Azienda ospedaliera di Reggio Emilia sia ad utenti esterni. Non solo svolge la tradizionale funzione di raccolta e conservazione del materiale librario antico e moderno, ma anche attività relative al trattamento e alla diffusione dell'informazione consultabile direttamente a terminale dall'utente locale oppure da utenti remoti via Internet. E' inoltre possibile effettuare ricerche su basi dati e riprodurre i risultati delle medesime.

Biblioteca Medica Statale - Roma
Fondata nel 1925 la Biblioteca Medica Statale ha sede all'interno del Policlinico Umberto I in Roma. Il patrimonio bibliografico iniziale della biblioteca fu costituito da parte dei fondi librari dell'Accademia Medica di Roma, della Biblioteca Lancisiana e della Biblioteca Alessandrina. Col tempo si è andata arricchendo di donazioni di considerevole interesse storico-specialistico. Nel complesso, la biblioteca possiede 8 manoscritti, 4 incunaboli, 128 edizioni del Cinquecento e circa 240 del Seicento, oltre a numerose edizioni del Settecento e soprattutto dell'Ottocento, relative a tutte le branche della medicina. Attualmente consente l'accesso alle più importanti risorse mediche presenti online. Interessante la raccolta delle immagini (digitalizzate e quindi accessibili anche dal sito) di medici e scienziati tratte dai fondi della Biblioteca Medica Statale, arricchite da note biografiche.

Biblioteca Pinali - Padova
La Biblioteca Pinali è sorta nel 1875 dal lascito librario di Vincenzo Pinali, professore ordinario di Clinica medica. Depositaria, con la sezione antica, delle grandi opere della scuola medica padovana del Sei-Settecento possiede un patrimonio di 53.546 volumi, di cui 9.300 libri e 44.246 volumi di periodici. Sono stati censiti e memorizzati 3.467 siti Internet di rilevanza medica e medico-bibliografica non solo in rapporto alla sola informazione passiva (linkaggio con biblioteche, cataloghi, protocolli, e-journal), ma anche alla interazione in tempo reale fra studiosi e/o gruppi di ricerca, dialoganti in Internet nelle forme di forum, newsgroup o mailing list. Il costante adeguamento alle esigenze della ricerca trova peraltro un sicuro retroterra nel parco-periodici della biblioteca. Ai 1.457 periodici, di cui 971 correnti, si aggiungono i quasi 900 periodici riproducibili da cd-rom col sistema Adonis.

Istituto Mario Negri - Milano
La biblioteca dell'Istituto di Milano possiede 5.000 volumi tra libri di testo, monografie e atti di convegno e 250 periodici di cui una buona parte elettronici. Partecipa alla realizzazione del catalogo dei periodici dell'Associazione Italiana dei Documentaristi, al progetto Sistema Bibliotecario Biomedico Lombardo e al Catalogo Nazionale dei Periodici che ha sede presso l'Università di Bologna. Le altre biblioteche dell'Istituto sono di dimensioni ridotte, ma specializzate in malattie nefrologiche, malattie rare, medicina d'urgenza ed economia sanitaria. E' possibile accedere all'interno delle singole strutture a circa 1.500 riviste elettroniche e a cinque tra le banche dati più importanti al mondo: Medline, Cinhal, Cochrane Library, Embase.

Sistema Bibliotecario Biomedico Lombardo
Il Sistema Bibliotecario Biomedico Lombardo (SBBL), istituito nel 1994, è una biblioteca virtuale a disposizione dei soggetti pubblici e privati accreditati attivi nel settore sanitario e nel sistema salute. Il SBBL mette a disposizione specifiche competenze di ricerca e organizzazione delle informazioni scientifiche allo scopo di favorire l'aggiornamento e la formazione continua dei professionisti della salute anche nel quadro della medicina basata sulle evidenze. Consente l'accesso alle più importanti banche dati del settore medico e a circa 1.900 riviste scientifiche.

 

LINEE-GUIDA

  • NICE
    Ecco dove trovare la spiegazione chiara, sintetica e comprensibile per ogni tipo di utente di cosa sia una linea-guida.
 
  • CMA Infobase: Clinical Practice Guidelines
    Il testo completo di ogni linea guida preparata direttamente dalla Canadian Medical Association o di cui questa istituzione detenga un diritto di copyright garantito dall'estensore.
 
  • National Guideline Clearinghouse
    Una collezione accessibile di dati e informazioni obiettive e dettagliate sulle Clinical Practice Guidelines, a cura della US Agency for Healthcare Research and Quality.
 

NEWS DALLA LETTERATURA SCIENTIFICA

  • Prevenire il cancro al seno: con i farmaci si può?
    La Task Force US Preventive Services (USPSTF) raccomanda ai medici di offrire farmaci per la riduzione del rischio alle donne ad aumentato rischio di carcinoma mammario e a basso rischio di effetti avversi ai farmaci. Queste affermazioni rappresentano il nucleo fondante delle raccomandazioni pubblicate nel numero del 3 settembre del Journal of American Medical Association.
 
  • Lo strano caso della polipillola antinfarto
    Una singola pillola presa una volta al giorno, che combina quattro farmaci comuni, sicura e in grado di ridurre il rischio di eventi come infarti, ictus e morte improvvisa negli over-50. Se ne è parlato a più riprese nel corso degli ultimi anni ma più come ipotesi di scuola che come prospettiva realisticamente attuabile. Secondo un’ampia ricerca iraniana pubblicata su The Lancet, sarebbe invece molto più che una promessa.
 
  • Il rischio chirurgico… dopo l’operazione
    Non è la sala operatoria il rischio maggiore per i pazienti che subiscono una chirurgia non cardiaca, ma il periodo di recupero. Secondo un ampio studio internazionale, soltanto lo 0,7% dei decessi in questi pazienti si è verificato in sala operatoria, mentre il 29% è avvenuto invece dopo la dimissione dall'ospedale. Lo studio, che includeva pazienti in 28 centri in 14 paesi, è stato appena pubblicato su CMAJ (Canadian Medical Association Journal).
 


Data di ultimo aggiornamento:12/09/2019  - Tutti i diritti riservati © 2016
Provincia autonoma di Bolzano - Dipartimento Salute, Sport, Politiche sociali e Lavoro
Ufficio Formazione del personale sanitario