Versione tedesca del sito
NEWS DALLA LETTERATURA SCIENTIFICA

PLoS Medicine spegne cinque candeline

Venerdì 22 Maggio 2009

A cinque anni dalla nascita PLoS Medicine riflette sui risultati raggiunti e ridefinisce le priorità per il futuro. Nell'editoriale del numero di aprile si ricorda che la rivista nacque con due obiettivi: rappresentare un'alternativa open-access alle principali riviste generaliste a pagamento e pubblicare principalmente articoli sulle malattie "che richiedono il tributo maggiore alla salute globale".

Il primo obiettivo è stato completamente raggiunto: l’esempio di PLoS Medicine ha fatto sì che anche altre riviste abbiano iniziato a rendere parte dei loro contenuti open access e in pochi anni il suo impact factor è diventato paragonabile a quello delle altre grandi riviste generaliste; per quanto riguarda i contenuti, si intende ancora dare la priorità ad articoli sulle patologie che più colpiscono la popolazione mondiale, la novità è che sono stati definiti dei criteri per individuarli, cioè: gli articoli di PLoS Medicine devono incidere sulla pratica clinica o le politiche sanitarie e aprire la strada a future ricerche clinicamente rilevanti.
Tale approccio intende sottolineare che bisogna guardare oltre le cause biologiche della malattia, nella convinzione che la salute è indissolubilmente intrecciata con l’ambiente in cui viviamo.
L’editoriale si conclude con una dichiarazione impegnativa: la testata, con la propria politica editoriale, intende infatti inserirsi e rivitalizzare la lunga tradizione delle riviste di medicina, che è quella di guidare, e non di seguire, il dibattito sulle priorità della ricerca.

Fonti:
The PLoS Medicine Editors. A medical journal for the world’s health priorities. PLoS Med 2009; 6(4): e1000072. doi:10.1371/journal.pmed.1000072
The PLoS Medicine Editors. Prescription for a healthy journal. PLoS Med 2004; 1(1): e22. doi:10.1371/journal.pmed.0010022

 

 

Data di ultimo aggiornamento:11/11/2019  - Tutti i diritti riservati © 2019
Provincia Autonoma di Bolzano - Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative
Ufficio Ordinamento sanitario