Versione tedesca del sito
NEWS DALLA LETTERATURA SCIENTIFICA

Fattori di rischio cardiovascolare: i risultati di uno studio italiano

Giovedì 17 Ottobre 2013

Pubblicati sull’European Journal of Public Health i risultati di uno studio epidemiologico sui fattori di rischio cardiovascolare nella popolazione generale, coordinato da un team del Policlinico universitario “A Gemelli” di Roma, guidato da Francesco Landi.

L’indagine è stata condotta su un campione casuale di 1110 persone in 7 città italiane, nell’arco di una settimana, presso grandi centri commerciali. Per ogni soggetto è stata verificata la presenza o meno dei 7 fattori di rischio consideranti dall’American Heart Association (AHA) come i più rilevanti per ridurre la mortalità da malattie cardiovascolari e da ictus: colesterolo alto, ipertensione, sovrappeso, diabete, sedentarietà, dieta scorretta, fumo.
Nella popolazione esaminata, solo il 10.4% aveva più di 5 parametri a posto, e solo l’1.9% tutti e 7. I fattori di rischio individuati più frequentemente sono risultati ipertensione, ipercolesterolemia e sedentarietà.

“Il nostro studio per la prima volta fornisce dati sulla prevalenza dei 7 fattori di rischio cardiovascolare in un paese europeo”, dichiarano gli autori, e sottolineano che la rilevazione periodica dei fattori di rischio individuali è il primo passo a livello del singolo, ma sono necessarie politiche sanitarie mirate a guidare le persone a stili di vita più sani.

Fonte:
Vetrano DL, Martone AM, Mastropaolo S, Tosato M, Colloca G, Marzetti M, Onder G, Bernabei R, Landi F. Prevalence of the seven cardiovascular health metrics in a Mediterranean country: results from a cross-sectional study. Eur J Public Health (2013) 23 (5): 858-862 doi:10.1093/eurpub/ckt130

 

 

Data di ultimo aggiornamento:19/11/2019  - Tutti i diritti riservati © 2019
Provincia Autonoma di Bolzano - Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative
Ufficio Ordinamento sanitario