|
Versione tedesca del sito
Multimedia

Video

Perché un corso online sul circolo di Deming?
Get Flash to see this player.

Lo abbiamo chiesto a Maria Carla Joris, e Johanna Frischmann.


Maria Carla Joris, Staff per lo sviluppo professionale, Direzione Tecnico-Assistenziale dell'Azienda Sanitaria dell'Alto Adige

Perché un corso sul PDCA (o circolo di Deming)?
Il PDCA, o circolo di Deming, dal nome del suo ideatore, costituisce un approccio logico e metodologico che supporta i professionisti nell’affrontare problematiche, temi, idee di miglioramento. Non è nato nel contesto specifico sanitario, ma per le sue caratteristiche si presta molto bene a essere utilizzato dai professionisti della sanità. Per questo nel 2009 la direzione generale dell’Azienda Sanitaria, in collaborazione con lo staff qualità, ha deciso di promuovere dei corsi residenziali di PDCA per tutti i primari, le primarie, i coordinatori, le coordinatrici tecnico-assistenziali dell’Azienda Sanitaria. Durante il corso sono stati trattati contenuti teorici, sono state fatte esercitazioni e sono stati identificati degli obiettivi che potessero poi essere perseguiti nelle Unità operative; al termine del corso le referenti qualità hanno supportato le Unità operative nel perseguire questi obiettivi.

Quali i vantaggi di un corso di formazione a distanza in modalità elearning sul PDCA?
Con il corso residenziale abbiamo raggiunto tutti i primari e i coordinatori delle diverse unità operative dell’Azienda sanitaria. Sembrava veramente un peccato perdere questa esperienza. Con il corso a distanza abbiamo ora la possibilità di raggiungere singoli operatori che sono stati assunti più recentemente o aver assunto quei ruoli da poco tempo. Come pure tutti i professionisti interessati perché il metodo è trasversale a tutti. Abbiamo predisposto il corso a distanza cercando di fare tesoro dell’esperienza del corso residenziale, prevedendo anche contenuti, esempi e spiegazioni scaturiti dalle interazioni tra relatori e discenti. Pensiamo che possa essere così superato anche il limite legato all’impossibilità del rapporto diretto, del collegamento diretto con il relatore. Comunque il corso offre un tutoraggio e può dare alle persone la possibilità di seguirlo anche gestendo autonomamente il proprio tempo.


Johanna Frischmann, Referente qualità presso  il comprensorio sanitario di Merano

Come si applica il PDCA al contesto sanitario?
In qualità di referente qualità sostengo coordinatori e coordinatrici e team e li accompagno nel lavoro per obiettivi. L’uso del miglioramento continuo della qualità nella prassi non è una novità, ma grazie alla logica del PDCA ha acquisito una forma più strutturata. Quali cambiamenti ho visto? Il modo di procedere nella definizione dei problemi è migliorato. Si pongono automaticamente domande come ad esempio: “Di quali misure per il miglioramento ha bisogno il nostro reparto, il nostro servizio? Dove vediamo un potenziale di miglioramento? Come è la nostra situazione? In quale direzione vogliamo progredire? Quali gruppi di lavoro devono essere coinvolti? Quali reparti devono essere coinvolti per raggiungere questo obiettivo? Su quali risorse possiamo contare? Ma anche le domande “Quali ostacoli dobbiamo tenere in considerazione? Quali misure dobbiamo adottare? In quali tempi dobbiamo essere coinvolti?” e anche “Quali sono i nostri criteri di verifica cioè con quali criteri possiamo verificare se abbiamo raggiunto l’obiettivo? Questo modo di procedere strutturato per temi e obiettivi è un metodo molto valido. La risposta alla domanda, se partendo da un metodo si sia sviluppato un nuovo modo di pensare e agire, la lascerei alle coordinatrici e ai coordinatori e al team.
 
Medical reversal
Intervista a Vinay Prasad
Ictus: esistono differenze di genere?
Intervista a Valeria Caso
Malattie neurodegenerative e genere
Intervista a Carlo Gabelli
Choosing Wisely: l’esperienza canadese
Intervista a Wendy Levinson
Come è nata Choosing Wisely
Intervista a Daniel Wolfson
Choosing Wisely. L’esperienza olandese
Intervista a Wilco C. Peul
Linee guida sulle mutilazioni genitali femminili
Intervista a Caterina Di Mauro
Convegno BMV 2013: Il progetto DECIDE
Intervista a Marina Davoli
Perché un corso online sul circolo di Deming?
Rispondono Maria Carla Joris e Johanna Frischmann
Decidere con DECIDE
Intervista a Andy Oxman
DECIDE in pratica...
Intervista a Nicola Magrini
Scelte saggiamente interessate
Intervista a Gordon Guyatt
Alleati per migliorare l’efficacia delle cure
Intervista a Elisabetta Patorno
Scelte condivise in Sanità
Intervista a Paola Mosconi
Per una ricerca patient-oriented
Intervista a Katherine Cowan
Il cuore delle donne
Intervista a Nunzia Rosa Petix

Data di ultimo aggiornamento:02/08/2019  - Tutti i diritti riservati © 2016
Provincia autonoma di Bolzano - Dipartimento Salute, Sport, Politiche sociali e Lavoro
Ufficio Formazione del personale sanitario