Versione tedesca del sito
NEWS DALLA LETTERATURA SCIENTIFICA

Farmaci e persone anziane: maneggiare con cura

Venerdì 07 Febbraio 2014

Una revisione sistematica finlandese espone i principali errori nella somministrazione di farmaci alle persone anziane con patologie acute.

I fattori che minano la sicurezza della somministrazione dei farmaci sono:
• polifarmacia;
• interazioni tra i farmaci;
• effetti collaterali dei farmaci;
• la somministrazione di farmaci che andrebbero evitati data la condizione medica della persona assistita;
• la somministrazione di dosi troppo alte, nonostante sia noto che il metabolismo rallenta con l’invecchiamento.

Ci sono anche problemi relativi alla compliance: le persone anziane tendono a sottoutilizzare i farmaci, oppure possono esserci difficoltà di comprensione da parte dei caregiver.

Gli errori di medicazione individuati sono stati suddivisi in 4 categorie:
• Errori associati alla competenza del personale infermieristico: mancanza di formazione specifica, scarsa abilità nei calcoli, scarsa conoscenza delle interazioni tra i farmaci; mancanza di conoscenze o esperienza nella preparazione e somministrazione dei farmaci e nell’uso di tecnologie.
• Errori legati a fattori relativi alla prescrizione: gli errori di medicazione citati più frequentemente sono risultati quelli legati alla polifarmacia e alle interazioni tra farmaci. Altri fattori associati alle prescrizioni: grafia poco chiara per le/gli infermieri, errata prescrizione della posologia da parte del personale medico. Le persone più esposte all’errore di medicazione: donne anziane, in condizioni fisiche e psicologiche poor e con multimorbidità.
• Errori associati all’organizzazione del lavoro: gli errori in questa categoria sono stati suddivisi in base al luogo di somministrazione, al come, cioè al modo di somministrazione, e al quando, cioè errori relativi al momento di somministrazione.
• Errori legati alla cultura della sicurezza: sono terreno per gli errori la presenza di regole e procedure  poco chiare o non rispettate, o la presenza di procedure o pratiche scorrette; negligenza e timore di punizioni se si riferiscono errori di medicazione.

Quale la ricetta? Quali i prerequisiti per una somministrazione sicura di farmaci in persone particolarmente fragili, come le persone anziane con quadri clinici complessi?
Ecco alcune indicazioni emerse dalla revisione sistematica:
Rivalutazione periodica della terapia farmacologica da parte di un team multidisciplinare.
Controlli specifici in caso di polifarmacia; controllo dei dosaggi e delle vie di somministrazione; attenzione agli effetti collaterali e alle interazioni.
Più formazione di tutto il personale, in particolare su temi quali il metabolismo dei farmaci nelle persone anziane, il calcolo dei giusti dosaggi, la conoscenza dei database con le interazioni e gli effetti collaterali dei farmaci.

Le autrici dell’articolo concludono con una generale raccomadazione a creare un ambiente favorevole a una somministrazione dei farmaci senza interferenze e interruzioni, con una responsabilizzazione di tutto il personale coinvolto.
 

Fonti:
Eija Metsälä Eand Ulla Vaherkoski. Medication errors in elderly acute care – a systematic review.  Scandinavian Journal of Caring Sciences 2014; 28 (1): 12-28.

Per approfondire:

van der Cammen TJ, Rajkumar C, Onder G, Sterke CS, Petrovic M. Drug cessation in complex older adults: time for action. Age Ageing, 2014; 43(1):20-5. doi: 10.1093/ageing/aft166. Epub 2013 Nov 12.

L’articolo “Drug cessation incomplex older adults: time for action” esamina i casi in cui talvolta è meglio sospendere la somministrazione di farmaci nelle persone anziane con quadri clinici complessi: la ricerca su questo argomento è ancora scarsa. I pochi studi disponibili hanno evidenziato effetti positivi, per ora, nella sospensione della somministrazione di farmaci psicotropi nella prevenzione delle cadute e sulle capacità cognitive. Anche una riduzione sistematica della polifarmacia può favorire il miglioramento del funzionamento cognitivo. Anche nel fine vita va valutata la possibilità di sospendere farmaci inappropriati.

Polifarmacia nelle persone anziane, BMV, 11/7/2013.

 

Data di ultimo aggiornamento:19/11/2019  - Tutti i diritti riservati © 2019
Provincia Autonoma di Bolzano - Dipartimento Salute, Banda larga e Cooperative
Ufficio Ordinamento sanitario