La guerra delle diete: svelata la risposta del sistema immunitario

Uno studio del National Institutes of Health si è occupato del rapporto tra le diete vegane e chetogeniche e il sistema immunitario. Pubblicata su Nature Medicine, la ricerca fa luce sui rapidi e rilevabili cambiamenti del sistema immunitario quando gli individui passano a una dieta vegana o a una chetogenica.

I ricercatori  dell’Unità di Ricerca Clinica Metabolica del Centro Clinico NIH hanno coinvolto 20 partecipanti diversi che hanno seguito in sequenza diete vegane e chetogeniche per due settimane ciascuna, in ordine casuale. E i risultati sono stati sorprendenti.

La dieta vegana ha innescato risposte associate al “sistema immunitario innato”, il meccanismo di difesa iniziale dell’organismo contro gli agenti patogeni. Al contrario, la dieta keto, caratterizzata da un basso contenuto di carboidrati e da un elevato apporto di grassi, ha provocato risposte legate all’immunità adattativa, sviluppata attraverso l’esposizione e la vaccinazione.

Ma il sistema immunitario non è stato l’unico terreno di battaglia. Sono stati osservati anche cambiamenti metabolici e alterazioni del microbioma dei partecipanti. La dieta vegana ha indotto cambiamenti nei percorsi associati alle risposte antivirali, mentre la dieta chetogenica ha portato a un aumento dei processi biochimici e cellulari legati alle cellule T e B, fattori chiave dell’immunità adattativa.

È interessante notare che la dieta chetogenica ha influenzato una gamma più ampia di proteine nel plasma sanguigno rispetto alla dieta vegana, interessando tessuti come il sangue, il cervello e il midollo osseo. D’altra parte, la dieta vegana ha favorito le vie legate al metabolismo dell’eme, potenzialmente a causa del suo maggiore contenuto di ferro.

L’analisi del microbioma ha rivelato cambiamenti significativi nelle specie batteriche intestinali, che riflettono i cambiamenti nella dieta. La dieta keto è stata associata in modo particolare ad alterazioni del metabolismo degli aminoacidi, indicando cambiamenti nelle vie umane e microbiche dovuti all’aumento del consumo di proteine.

Questi risultati sottolineano il profondo impatto della dieta sull’intricato funzionamento del corpo umano, indipendentemente dalle differenze individuali di etnia, razza, sesso, IMC ed età. Sottolineano inoltre la necessità di ulteriori ricerche per esplorare le implicazioni di questi interventi dietetici per malattie come il cancro e le condizioni infiammatorie.

Nella battaglia tra le diete, quindi, il sistema immunitario emerge come protagonista, rispondendo in modo diverso ai regimi vegani e chetogenici. Via via che la scienza si avventura sul terreno degli interventi nutrizionali, una cosa sembra chiara: ciò che mangiamo plasma in modo significativo la nostra salute, dal livello cellulare al microbioma e oltre.

Fonte

VM Link et al. Differential peripheral immune signatures elicited by vegan versus ketogenic diets in humans. Nature Medicine (2024). DOI: 10.1038/s41591-023-02761-2