Rapporto Lancet: le disuguaglianze del tumore al seno

Un rapporto pubblicato dalla Lancet Breast Cancer Commission evidenzia le forti disuguaglianze nella prevenzione, nella diagnosi, nel trattamento e nelle cure di supporto del cancro al seno in tutto il mondo. Nonostante i significativi progressi nella ricerca e nella gestione del cancro, il rapporto rivela che molte pazienti sono “sistematicamente lasciate indietro e dimenticate”.

La Commissione, guidato da Charlotte Coles dell’Università di Cambridge, sottolinea l’urgente necessità di modificare le politiche globali per affrontare queste disparità per diminuire o eliminarel’onere nascosto affrontato da molte pazienti.

Tumore al seno metastatico

La Commissione sottolinea l’inadeguata registrazione dei casi di tumore al seno metastatico, che porta alla mancanza di cure adeguate per le persone colpite. Le raccomandazioni includono il miglioramento della capacità dei registri dei tumori di tracciare i casi metastatici e di garantire l’accesso ai farmaci essenziali e alle cure palliative.

I costi

I costi fisici, psicologici, sociali e finanziari del tumore al seno sono spesso sottovalutati. Il rapporto rivela che una percentuale significativa di pazienti incontra difficoltà finanziarie e sottolinea la necessità di ampliare la copertura sanitaria universale e il sostegno finanziario alle famiglie colpite.

Comunicazione, prevenzione, individuazione e personalizzazione

La Commissione chiede una maggiore formazione sulle capacità di comunicazione per gli operatori sanitari, più coinvolgimento dei pazienti nella ricerca e nei cambiamenti delle politiche per migliorare la prevenzione e la diagnosi precoce. Tra le raccomandazioni specifiche ci sono l’estensione del congedo parentale per facilitare l’allattamento al seno, la tassazione delle bevande zuccherate e il miglioramento dei tassi di diagnosi precoce del cancro.

Il membro della Commissione Benjamin Anderson, medico dell’Università di Washington, sottolinea che le donne a basso reddito e le minoranze sono colpite in modo sproporzionato da diagnosi tardive e tassi di mortalità più elevati. Sollecita quindi una collaborazione internazionale per affrontare queste disparità e attuare le raccomandazioni che emergono dal Rapporto.

Il rapporto della Lancet Breast Cancer Commission si rivela quindi un appello all’azione per i politici, gli operatori sanitari e i ricercatori di tutto il mondo, affinché diano priorità all’equità nella cura del tumore al seno e si adoperino per garantire l’accesso universale a prevenzione, diagnosi, trattamento e servizi di supporto di qualità.

Fonte

Coles CE et al. The Lancet Breast Cancer Commission. Lancet 2024; DOI:10.1016/ S0140-6736(24)00747-5.